RovigoComics

Pietro Gandolfi, scrittore

Pietro Gandolfi si alimenta di orrori, poi li digerisce fino a espellerli ricoperti da una patina di puro disagio. C’è chi continua a paragonare il suo lavoro a quello di Stephen King, anche se lui è ancora dell’idea di ispirarsi più a Clive Barker e Richard Laymon. In fin dei conti non gli importa, almeno fino a quando non verrà paragonato a Federico Moccia.

Ha pubblicato l’antologia personale Dead of Night, i romanzi La ragazza di Greenville, William Killed the Radio Star e Clayton Creed e il romanzo breve Avventura alla stazione di servizio; suoi racconti compaiono in Il paese dell’oscurità, Urban Italian Legend Volume II, Poker d’orrore, Un assaggio di Dunwich (distribuito anche in inglese), Splatter e Malombre.

Ha anche pubblicato in proprio la raccolta di tre racconti Bloodbath.

Il suo primo fumetto, The Noise, può vantare fra le altre le matite di Nicola Genzianella (Dampyr) e la sua costola, l’antologico Bloodbath che vede fra gli altri il ritorno di Luca Panciroli (Erinni) al tavolo da disegno.

Suo è il terzo capitolo del ciclo Cthulhu Apocalypse, con la novella Ben & Howard, inoltre entra a far parte della collana Grindhouse (che vede ogni volta due autori affiancati) con il suo Devil Inside e pubblica il romanzo breve Who’s Dead Girl?

Da poco è tornato disponibile il primo romanzo La ragazza di Greenville in una versione riveduta e corretta e contenente anche il racconto inedito Angie.

Per lui l’orrore non ha frontiere, è sufficiente che si dimostri abbastanza viscerale e diretto da tenere alto l’interesse del suo pubblico. Senza filtri, senza censure. Perché l’orrore è tutto attorno a noi, basta avere il coraggio di non voltare la testa dall’altra parte.

Se volete saperne di più su “the noise” leggete questo articolo del 2015!

webmaster

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi