RovigoComics

Questa non è scienza, è fantascienza!

e quindi uscimmo a riveder… Guerre Stellari

La fantascienza è un genere letterario che ha visto la sua consacrazione a partire dagli anni Trenta del Novecento. Nei decenni successivi si è affermato trattando diverse tematiche e venendo declinato nei più disparati sottogeneri, sullo sfondo di mondi spesso futuristici o alieni, con protagonisti umani e non. Partendo da ipotesi o domande di carattere tecnico-scientifico e derivandone le estreme conseguenze a livello sociale e umano, i grandi autori hanno spesso immaginato mondi lontani nello spazio e nel tempo come rappresentazione allegorica del futuro cui andiamo incontro. Oltre che dalla capacità di anticipare gli sviluppi della nostra realtà, la fantascienza è sempre stata caratterizzata anche da una forza visiva affascinante. Alieni, cyborg, robot, mutanti, tecnologie immaginarie, città immense e astronavi hanno trovato la loro naturale trasposizione nei  media a  maggiore impatto visivo, anzitutto cinema e fumetti, poi TV e i videogiochi. Il pubblico può così immergersi nei luoghi, sentire i suoni, vivere avventure di mondi distanti anni luce da noi.

Il 2017 si prefigura come un anno interessante per la fantascienza nella cultura di massa: ricorre il 40° anniversario dall’uscita del primo film di Star Wars, la space opera per eccellenza, celebrato dalle uscite di meravigliosi fumetti e dall’attesa spasmodica per l’episodio VIII, previsto al cinema per dicembre; vedremo al cinema anche il sequel di Blade Runner, capolavoro ispirato a un romanzo di Philip K. Dick; uscirà un nuovo episodio della saga Alien e non possiamo certo perderci il seguito dei Guardiani della Galassia, tratto dai fumetti Marvel. Sta uscendo adesso il live action di Ghost in the Shell e vedremo in estate Valerian di Luc Besson, dall’omonimo fumetto francese. Un altro quarantesimo anniversario da festeggiare è quello di Capitan Harlock, uscito inizialmente su carta nel 1977. Sul fronte italiano del fumetto invece, a partire da maggio, la Sergio Bonelli Editore lancerà una miniserie di Nathan Never a conclusione dei festeggiamenti per il 25° anniversario dell’agente speciale Alfa e proseguirà in contemporanea con l’innovativa serie Orfani, la prima pubblicazione della storia Bonelli a nascere direttamente a colori.

Insomma, questa serie di eventi ha convinto noi di Rovigo Comics che la sesta edizione della manifestazione dovesse essere galattica (se ve lo state chiedendo, Battlestar Galactica è del 1978, quindi un quasi anniversario anche per questa serie)!!! In questa direzione va innanzitutto l’illustrazione ufficiale che qui vi presentiamo con molto orgoglio.

L’immagine è stata creata da Max Bertolini, un autore che vive di fantascienza, essendo già disegnatore di Nathan Never e creatore di Hangar 66, un esperimento di fumetto collaborativo che sta prendendo forma in un apposito gruppo facebook aperto. Abbiamo poi deciso di lanciare il concorso di fumetto per autori emergenti Space Balloons, con cui sfidiamo i partecipanti a narrare storie di una galassia lontana lontana

Il nome scelto per il concorso e la rassegna associata ricorda anche l’anniversario di un’altra grandissima opera fantascientifica: i trent’anni di Balle Spaziali!. Su questo tema ci saranno anche mostre ed incontri. Annunciamo infine la nostra personale celebrazione del pirata spaziale con la benda sull’occhio e la cicatrice attraverso un Harlock Wall al quale chiunque potrà contribuire. Vi aspettiamo il 26-27-28 maggio per fare un fantastico viaggio intergalattico insieme a voi!

webmaster

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi